11-07-2014 - Intervista Redazione Toscana Oggi



 

11-06-2014 - Questione animale, questione ambientale: consapevolezza e responsabilità. Animali da solitudine e nicchie ecologiche


Intervengono:
Guido Chelazzi, Presidente Museo di Storia Naturale di Firenze, etologo
David Satanassi, Veterinario, omeopata, bioeticista
Fulco Pratesi, Presidente onorario WWF
Modera: Giuseppe Frangi, Direttore VITA

Parlare di “responsabilità” in ecologia e in medicina veterinaria è, nell’affronto del difficile rapporto uomo - animale - ambiente, doveroso, ma ancor più incalzante è iniziare a recuperare una “consapevolezza” autentica che sola può restituire un legame sano e realistico di coabitazione delle specie.
L’incontro tra Guido Chelazzi, David Satanassi e Fulco Pratesi, la loro decennale ricerca e la loro produzione intellettuale è frutto di un dialogo attento e appassionato su tali tematiche e verrà proposto al pubblico a Firenze l’11 giugno presso il Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze nella sede de “La Specola”, moderato dal Direttore di Vita Giuseppe Frangi.
Dalla ricostruzione ne L’impronta originale (Guido Chelazzi) delle dimensioni ecologiche dell’uomo in uno scenario che indaga l’opportunismo e la «colpa», a una sintesi in Anima animale (David Satanassi) che verte sul controverso argomento delle malattie scaturite dalla coabitazione tra animale e animale uomo. «Nicchie ecologiche» e animali definiti «da solitudine» che accompagnano l’uomo nel suo vuoto esistenziale metropolitano sono i sintomi intorno ai quali si cercherà di uscire sia dall’antropocentrismo e da una visione meccanicista della natura tutta sia dallo sfruttamento insostenibile della stessa.

Media Partner VITA
Evento in partecipazione con GOLDEN EAGLE


Scarica
 

22-04-2014 - MI MANDANO IN BESTIA di Barbara Marini


Gli animalisti? «Razzisti metropolitani» o «ecologisti domenicali». Gli animali da compagnia? Sono «animali da solitudine». la caccia? «Ai cani fa bene». David Satanassi, il veterinario-filosofo racconta il suo amore per gli animali ma spara a zero sul rapporto deviato tra gli uomini e i loro cosiddetti “migliori amici”.

«Dicono che gli animali agiscono come se fossero programmati; a me interessa conoscerne il programmatore». David Satanassi è medico veterinario, bioeticista, omeopata. È cresciuto, vive e lavora in montagna. Il rapporto che ha stabilito con la natura, e che lo guida nella “ricerca” che ci esplicita a inizio chiacchierata, è raccontato in più momenti nel suo libro Anima animale. Un’indagine sulla relazione tra la salute primordiale e malattie domestiche nel percorso di coevoluzione tra animale e uomo. Un percorso che viene analizzato alla luce del fragile equilibrio che oggi l’uomo vive nelle relazioni interpersonali e di conseguenza con gli animali. Satanassi ha coniato il termine “animale da solitudine”, per definire le aspettative che si hanno nei confronti dell’animale che, fatto vivere in una dimensione familiare, assume ruoli affettivi e sociali dettati da quella che viene definita una visione antropocentrista: le esigenze e le mancanze dell’uomo sono al centro e l’animale ne diviene oggetto, snaturato nel suo istinto.

Di Seguito Scarica l'intero Articolo in PDF


Scarica
 

Pagina: 1 2 3 4 5

 

Informazioni


MEDICO VETERINARIO (BO '91) - Diplomato in Omeopatia Classica presso Società Medica di Bioterapie (RM) - Diploma Master Bioetica presso Università Pontificia Regina Apostulorum (RM) - Corsi in Medicina Biologica-Nuova Medicina presso Università Popolare (MI). - Copyright © 2011 -

Credits
Privacy Policy